VIVA IL PAPA

Non ho potuto fare altro che gridare “Viva Il Papa”, manifestando così, nella sala gremita, la mia indignazione alla fine del film  di Nanni Moretti che, come dice bene, Franco Zeffirelli “è un’orrenda meschinata perché fare ironia sul Sommo Pontefice col veicolo cinematografico che arriva a tanta gente, è una vergogna”. L’ Habemus Papam morettiano non è altro che un attacco sferrato da sinistra alla politica della Chiesa. La figura centrale è quella di un Pontefice che difronte alle difficoltà della Chiesa che non parla un linguaggio adeguato ai tempi, non si sente di guidarla e si dimette. Moretti dimentica che i Papi, da Pietro a Benedetto XVI sono scelti dallo Spirito Santo. Il Papa non può essere ridotto ad un personaggio di un film. C’è la fede. Cosa ne può sapere un ateo come Moretti? Parli dei fanti e lasci stare i Santi. Come si fa ad accostare cinematograficamente la scena bellissima del funerale di Giovanni Paolo II a quella in cui il collegio  cardinalizio pare un gruppo di vecchi rimbambiti?

This entry was posted in Senza categoria. Bookmark the permalink.

One Response to VIVA IL PAPA

Lascia una risposta